Attenzione: stai utilizzando un browser obsoleto, passa a un browser più moderno come Chrome, Firefox o Microsoft Edge

 

Pensare alla previdenza risparmiando sulle tasse.
Ecco come fare.

  • Con le soluzioni di previdenza privata del pilastro 3a potete risparmiare regolarmente sulle tasse.
  • Risparmiare tasse è possibile anche con i riscatti volontari nella cassa pensioni.
  • Quando si va in pensione l’erogazione del capitale di vecchiaia è fiscalmente più conveniente della rendita.
  • Anche l’acquisto della casa offre diverse possibilità di risparmio fiscale.
  • Le persone sposate possono far valere in sede di dichiarazione d'imposta la deduzione per coniugi con doppio reddito.
Confederazione, cantoni e comuni: in Svizzera ci sono diversi tipi di imposte. E mille modi per risparmiare sulle tasse. Ad esempio effettuando riscatti volontari nella cassa pensioni o versando i propri risparmi in una soluzione del pilastro 3a. Vi sveliamo tutti i consigli per risparmiare sulle tasse.
La Svizzera ha un sistema fiscale molto complesso: ognuno dei 26 cantoni ha una sua normativa fiscale e tassa reddito, patrimonio, eredità e utili in modo diverso. Ridurre il proprio carico fiscale, tuttavia, è possibile e il modo più efficace per risparmiare sulle tasse è la previdenza privata. Una pianificazione adeguata consente di garantirsi la tranquillità economica per la vecchiaia e al contempo di risparmiare migliaia di franchi in tasse. 
Una buona previdenza e un buon risparmio: un binomio possibile se si opta per il risparmio nel pilastro 3a – un investimento che permette di ridurre sensibilmente il carico fiscale. Attualmente la deduzione massima per i lavoratori dipendenti ammonta a CHF 6883.– (dati aggiornati al 2021). Con un’aliquota fiscale marginale media del 30% è possibile detrarre dalle tasse oltre CHF 2000.–. Ogni anno! Con il nostro calcolatore di imposte potete calcolare immediatamente il vostro effettivo risparmio fiscale.

Il pilastro 3a offre grande flessibilità e numerosi vantaggi fiscali anche ai lavoratori indipendenti. Il tetto massimo per i versamenti dipende in questo caso dall’affiliazione o meno a una cassa pensioni:

  • per i lavoratori indipendenti con cassa pensioni (come per i lavoratori dipendenti): max. CHF 6883.– (dati aggiornati al 2021)
  • per i lavoratori indipendenti senza cassa pensioni: 20% del reddito netto, max. CHF 34 416.– (dati aggiornati al 2021)

Molti non lo sanno ma anche fare versamenti extra nella cassa pensioni, ossia effettuare riscatti volontari nel 2° pilastro, consente di risparmiare sulle tasse. L’importo massimo riscattabile con versamenti volontari è indicato sul certificato di previdenza alla relativa voce. Per via della progressione fiscale è inoltre consigliabile ripartire i versamenti volontari su più anni. Così facendo il risparmio fiscale è maggiore che non versando una sola volta una somma elevata.

Anche i premi delle assicurazioni sulla vita e delle assicurazioni private contro gli infortuni possono essere dedotti dall'imponibile. Per quanto riguarda le imposte federali dirette gli importi massimi deducibili sono CHF 1700.– per i single e CHF 3500.– per le coppie sposate e i conviventi in unione domestica registrata. A livello cantonale gli importi deducibili variano.

Nell’ambito dell’AVS possono verificarsi lacune contributive che hanno come conseguenza una riduzione della pensione. È il caso di chi, ad esempio, studia a lungo, vive per molto tempo all’estero o cambia spesso datore di lavoro. Per riscattare i contributi non versati si hanno cinque anni di tempo. Gli importi riscattati possono essere dedotti interamente dall'imponibile. Per sapere se si hanno lacune contributive e a quanto ammontano è sufficiente richiedere un estratto del conto individuale dell’AVS.
Con la pensione cambia tutto, anche le possibilità di ottimizzazione fiscale. Il fattore di maggior peso a questo proposito è la scelta tra capitale e rendita della cassa pensioni. Sotto il profilo fiscale conviene optare per l’erogazione del capitale e un piano di prelievo annuale – soprattutto se il capitale viene investito. La rendita della cassa pensioni, infatti, viene tassata interamente come reddito mentre il capitale viene tassato una sola volta separatamente dal resto del reddito applicando un’aliquota ridotta. Risparmiare sulle tasse, quindi, è sempre possibile – anche nella vecchiaia.

Chi compra casa può detrarre dalle imposte le spese correnti come, ad esempio le ipoteche: in questo caso la somma presa in prestito viene dedotta dal patrimonio e gli interessi dal reddito. Anche i lavori di rinnovo e manutenzione della casa possono essere dedotti dall’imponibile: è possibile applicare un importo forfettario che dipende dall’età dell’immobile – a livello federale e nella maggior parte dei cantoni il 10-20% del valore locativo – oppure dichiarare le spese effettivamente sostenute. Questa deduzione conviene soprattutto in caso di lavori di rinnovo di grande entità perché, a differenza degli interventi volti ad aumentare il valore dell’immobile, i lavori eseguiti a scopo di conservazione del valore sono pienamente deducibili.

I proprietari per piani possono portare in deduzione quanto versato nel fondo di rinnovo e gestione della comunità dei proprietari per piani se quest’ultimo viene utilizzato per effettuare interventi di conservazione del valore.

Chi possiede un appartamento o una casa per le vacanze può dedurre le spese di manutenzione e, se l’immobile viene dato in affitto, anche un forfait di circa il 20% per l’arredamento.

L’eventuale abolizione del valore locativo andrebbe a incidere anche sulla deducibilità dei lavori di manutenzione: è quindi consigliabile anticipare gli interventi di rinnovo e risanamento per sfruttare appieno le possibilità di risparmio fiscale attualmente esistenti.

Ovviamente non ci si dovrebbe sposare per i soldi. E nemmeno per risparmiare sulle tasse. Spesso, infatti, chi è sposato o convive in unione domestica registrata e ha un doppio reddito paga più tasse. Questa penalizzazione riguarda soprattutto le coppie con un reddito medio-alto e pari stipendi: a fini fiscali i due redditi vengono difatti sommati insieme e questo comporta per la coppia l’applicazione di un’aliquota fiscale più alta che non se venissero tassati separatamente.

Nonostante questo, è possibile risparmiare sulle tasse compensando almeno in parte gli svantaggi dovuti all’aliquota fiscale più alta. Alle coppie sposate, ai partner in unione domestica registrata e alle famiglie monogenitore la Confederazione accorda una deduzione sociale di 2600.–. Nei cantoni di Berna, Basilea Città, Giura, Svitto, Uri e Zugo questa deduzione sociale è abbinata a una tariffa privilegiata. Negli altri cantoni è possibile far valere a fini fiscali solo la tariffa privilegiata. Inoltre, le coppie sposate e i partner in unione domestica registrata in cui entrambi percepiscono uno stipendio hanno diritto alla deduzione per coniugi con doppio reddito. Tale deduzione, che nell’ambito dell’imposta federale diretta è pari al 50%, viene applicata al reddito più basso (deduzione massima: CHF 13 400.–; deduzione minima: CHF 8100.–). Per quanto riguarda le imposte cantonali le aliquote variano notevolmente a seconda del luogo di domicilio. Nell’insieme, comunque, è possibile portare in deduzione un importo apprezzabile. E investirlo, ad esempio, in un bel viaggio di nozze.

Patrick, DIgital Specialist, Allianz Suisse
Geoffrey
Senior segment manager Previdenza e investimenti 
Geoffrey lavora nel settore assicurativo da oltre 20 anni ed è specializzato in tutte le questioni riguardanti le assicurazioni sulla vita e i prodotti d’investimento, in particolare previdenza e pianificazione della pensione. Geoffrey preferisce trascorrere il tempo libero in montagna o in paesi lontani.
L’assicurazione perfetta per voi?
La troviamo con una consulenza individuale.
Consigli personalizzati sulla previdenza
Qual è la soluzione adatta a voi? Con il nostro assistente digitale scoprite subito qual è il modo migliore per soddisfare le vostre esigenze previdenziali.

Scopri il tuo profilo previdenziale
Sapete quanto potreste risparmiare in tasse ogni anno con il pilastro 3a? Ve lo può dire il nostro calcolatore delle imposte.
 
Risparmiare è facile
POTREBBE INTERESSARVI ANCHE

Assicurazioni sulla vita legate a fondi
Unite i vantaggi di un’assicurazione sulla vita con le opportunità di rendimento dei fondi di investimento.

Assicurazione di risparmio Flex Saving
Flex Saving combina la flessibilità di un conto 3a con la sicurezza di un’assicurazione e in più offre un’interessante remunerazione complessiva.
Un importante pilastro della previdenza privata per la vecchiaia. La forma più diffusa di assicurazione di capitalizzazione è l’assicurazione sulla vita mista.
Seguiteci