Cyberbullismo.
Che cos'è e come proteggersi.

  • Il cyberbullismo non colpisce solo bambini e giovani.
  • Oggi la comunicazione avviene sempre più tramite mezzi digitali e questo abbassa la soglia di inibizione favorendo comportamenti aggressivi.
  • Il cyberbullismo prolungato è pesante da sostenere non solo psicologicamente ma anche economicamente.
Commenti offensivi sotto un post, diffusione di immagini imbarazzanti, invio di minacce anonime: il cyberbullismo ha molte, terribili facce. E conta molte vittime. Vi mostriamo cosa potete fare e come potete proteggere voi stessi e i vostri cari dal cyberbullismo.

Tra le altre cose, Internet ha cambiato pesantemente anche il nostro modo di comunicare. E non solo in positivo. Grazie alla facilità di accesso, alla distanza fisica e al presunto anonimato, la soglia di inibizione rispetto a insulti, minacce o prese in giro si abbassa.

Il cyberbullismo è diventato uno dei pericoli principali di Internet. Questo fenomeno comprende, ad esempio, offese, minacce, insulti o molestie a persone perpetrati via smartphone, siti web, forum, chat e community. Ma anche il furto di identità finalizzato a compiere atti illeciti sotto il nome di qualcun altro. Le conseguenze possono essere gravi.

Le infinite possibilità offerte da Internet hanno favorito il proliferare di numerose forme di cyberbullismo. Abbiamo riassunto per voi le principali.

  • Cyberstalking: molestia attraverso persistenti tentativi di contatto, commenti e messaggi, ad esempio per amore non corrisposto.
  • Minacce informatiche: minacce di violenza fisica e di morte o pressione psicologica.
  • Denigrazione: diffusione di voci, bugie, foto e video che danneggiano la reputazione.
  • Doxing: divulgazione di dati personali di una persona, come l'indirizzo di casa, senza la sua autorizzazione.
  • Esclusione: esclusione attiva di un individuo da un gruppo nei social network, nelle piattaforme di messaggistica o nei giochi online.
  • Flaming: provocazioni e insulti.
  • Fraping: intrusione nei social media di una persona e creazione di post a suo nome.
  • Grooming: tentativi da parte di adulti (per lo più uomini) di contattare bambini sotto falsa identità per convincerli a incontrarsi di persona.
  • Molestie: insulti ripetuti attraverso messaggi offensivi, espressioni violente e sprezzanti.
  • Furto d'identità: pubblicazione/diffusione di contenuti falsi attraverso il furto di identità della vittima o tramite profili falsi a nome di questa.
  • Outing e trickery: pubblicazione di di informazioni private che espongono o danneggiano la reputazione della vittima ottenute fingendo una relazione confidenziale o spacciandosi per un'altra persona.
Internet ha smesso da tempo di essere uno spazio senza legge e, a seconda dei casi, il cyberbullismo può essere considerato un reato. Il diritto penale svizzero, ad esempio, punisce la violazione della privacy attraverso l'impiego di dispositivi di registrazione o l'intrusione non autorizzata in un sistema di elaborazione dati. Tuttavia, anche minacce e insulti possono costituire reati penali ai sensi del Codice penale svizzero. Quindi, chi diffonde ripetutamente voci negative su qualcuno sui social media, pubblica un video particolarmente imbarazzante o si introduce nell'account di qualcun altro rubandone la password è perseguibile ai sensi della legge svizzera.

Se subite un attacco di cyberbullismo, dovete agire in modo rapido e deciso:

  • raccogliete prove, facendo printscreen di schermate e salvando conversazioni avvenute in chat, SMS, nomi utente e simili; 
  • contattate il colpevole – questo spesso mostra rimorso se messo davanti al fatto compiuto;
  • cercate aiuto esterno se le molestie continuano, per esempio contattando un centro di assistenza per le vittime o un centro di consulenza per i giovani della vostra zona;
  • valutate se sporgere denuncia alla polizia o presentare una querela.
I motivi alla base degli atti di cyberbullismo possono essere tanti e i danni per le vittime possono essere gravi, non solo a livello psicologico ma anche economico. Un buon modo per proteggersi è stipulare un'assicurazione contro i rischi informatici. La nostra dummy Protezione online e acquisti, ad esempio, include anche la protezione contro i rischi informatici: con questa copertura, contattiamo e paghiamo per voi specialisti che cancellano o rimuovono i contenuti critici. E organizziamo un aiuto psicologico per le vittime. Per prevenire episodi di cyberbullismo, inoltre, è opportuno considerare quanto segue.
  • Acquisizione di competenze relative all'uso di Internet: parlate con i vostri figli dei vantaggi ma anche dei pericoli della rete. Consultate l'opuscolo gratuito dummy «My little Safebook». Per i bambini sotto i 12 anni è disponibile l'opuscolo gratuito dummy «C'era una volta... Internet».
  • Incoraggiate i vostri figli a confidarsi con voi. Spiegate loro che possono e devono parlare con voi se subiscono atti di bullismo sui social media o se notano che qualcun altro viene bullizzato. 
  • Non abbiate paura di sollevare il problema del cyberbullismo anche se avete poche competenze tecniche nell'uso di computer portatili, tablet e smartphone. 
  • Utilizzate password efficaci per i vostri account online e non rivelatele a nessuno.
  • Proteggete la vostra privacy e non divulgate dati e informazioni sensibili.
  • Accettate richieste di amicizia sui social media solo da persone che conoscete nella vita reale.
  • Siate conservativi nelle impostazioni della privacy sui social media.
  • Siate prudenti nel pubblicare immagini o video. Le immagini possono essere viste anche dal vostro datore di lavoro, anche a distanza di anni e anche dopo la loro presunta cancellazione.
  • Astenetevi dal sexting (condivisione di foto erotiche). C'è il rischio che un domani le immagini possano essere pubblicate o utilizzate come strumento di ricatto.
Prashika, Product Marketeer Sachversicherungen, Allianz Suisse
Prashika
Addetto marketing Assicurazione di cose 
Prashika è laureata in scienze sociali e dei media e lavora nel settore assicurativo da 3 anni. Quando non fa yoga, le piace cucire, cucinare e cantare – a volte anche contemporaneamente.
L’assicurazione perfetta per voi?
La troviamo con una consulenza individuale.
POTREBBE INTERESSARVI ANCHE

Protezione online e acquisti
La nostra protezione combinata conto e Internet protegge carte di credito e conti durante gli acquisti online e i diritti della personalità in Internet.
La cibercriminalità ha molti volti. Qui scoprite di più sulle forme più diffuse di ciberattacchi come il phishing e il malware e imparate a proteggervi.

Protezione casa

La nostra protezione casa è l’integrazione ideale dell’assicurazione di economia domestica. Con tantissime prestazioni complementari per tutte le emergenze.
Seguiteci