Interruzione della corrente. Quale assicurazione interviene?

  • I danni causati dall'interruzione dell'energia elettrica sono normalmente coperti dall'assicurazione della mobilia domestica. 
  • Eventuali coperture complementari possono inoltre indennizzare i danni indiretti, come il deterioramento di prodotti alimentari.
  • Adottando alcune misure precauzionali è possibile evitare che si verifichino danni gravi. 
Improvvisamente al buio. Silenzio assoluto. E freddo. L'interruzione della corrente può costituire una brutta esperienza. E, se dura a lungo, anche i danni che ne derivano possono costituire una brutta esperienza. Vi spieghiamo chi copre i costi e cosa potete fare per prepararvi.
Si parla in generale di «interruzione della corrente» quando viene a mancare l'energia elettrica. Se l'interruzione colpisce un'area di grandi dimensioni, si parla anche di «blackout». Un evento del genere può verificarsi, ad esempio, se l'elettricità disponibile è insufficiente. Altre possibili cause sono problemi della struttura distributiva, maltempo, incidenti o attacchi informatici, che possono interessare aree più o meno vaste.

Oggi siamo diventati così dipendenti dall'elettricità che anche una breve interruzione può avere conseguenze estremamente spiacevoli. E non solo per l'insicurezza che questo evento genera, ma anche perché un blackout o un'interruzione di corrente comportano problemi molto pratici.

Cosa fare in caso di interruzione di corrente? La cosa migliore è essere preparati. Per sapere cosa si può fare in via preventiva e cosa si deve fare quando effettivamente la corrente viene a mancare vi invitiamo a consultare le raccomandazioni della Confederazione. Da parte nostra, abbiamo raccolto alcuni consigli pratici per evitare gravi danni agli impianti, agli elettrodomestici e in generale alla mobilia domestica.

Quando manca la corrente, le luci e l'impianto di riscaldamento si spengono e questo può danneggiare l'appartamento o la casa, il forno e il frigorifero – e rendere inutilizzabili gli alimenti conservati al suo interno. Di seguito vi spieghiamo quale assicurazione interviene per ogni tipo di danno.

Blackout: l'impianto di riscaldamento è freddo, la pompa di calore non va più. Soprattutto in inverno la mancanza di corrente può avere conseguenze molto spiacevoli. Per non parlare dei possibili danni all'impianto di riscaldamento e ad altri impianti di generazione di energia.

Se è necessario ripararli o ritararli, ad esempio a causa di un cortocircuito o di uno sbalzo di tensione, chi ha incluso l'impianto di riscaldamento nella copertura complementare «Impianti tecnici domestici» sarà indennizzato dall'assicurazione stabili. Lo stesso vale per gli impianti fotovoltaici. Aggiungiamo che, se l'appartamento o la casa in cui vivete sono in affitto, i costi sono a carico del locatore.

Spesso le istruzioni per l'uso contengono le indicazioni giuste per far ripartire il riscaldamento dopo un'interruzione di corrente. Se questo non è sufficiente, occorre contattare il fabbricante per sapere come procedere o rivolgersi a un tecnico.

La corrente viene a mancare per qualche ora e questo fa «andare a male» il latte fresco in frigorifero e fa scongelare lentamente il filetto nel vano congelatore. In caso di interruzione dell'energia elettrica, l'assicurazione mobilia domestica paga i danni causati ai surgelati e ai generi alimentari a condizione che abbiate sottoscritto la copertura complementare per i danni da interruzione dell'energia elettrica. Se però l'interruzione era programmata, ad esempio perché disposta dalle autorità, i danni non sono coperti.

Quando manca la corrente, il frigorifero può mantenere la temperatura interna per un tempo variabile a seconda del modello – normalmente per almeno 5 ore. La maggior parte dei frigoriferi moderni dispone di un cosiddetto sistema di sbrinamento automatico che, tra le altre cose, impedisce la fuoriuscita di acqua dovuta allo scongelamento; se l'acqua dovesse comunque fuoriuscire dal frigorifero causando danni, anche questi sarebbero coperti dall'assicurazione stabili del proprietario dell'immobile.

In caso di interruzione di corrente, aprite il frigorifero o il congelatore il meno possibile. E utilizzate gli alimenti scongelati il prima possibile.  
Dopo un blackout, lo schermo non si riaccende. Televisori, impianti stereo, computer e apparecchiature simili possono essere molto sensibili alle interruzioni improvvise di corrente. Eventuali danni derivanti da sbalzi di tensione costituiscono comunque «danni causati dall'energia elettrica» e come tali sono coperti dall'assicurazione della mobilia domestica.
Dopo un'interruzione di corrente controllate i fusibili. Se non sono «saltati» è meglio rivolgersi al costruttore dell'apparecchio perché significa che è rotto. Per quanto riguarda invece il computer, è consigliabile eseguire regolarmente il backup dei dati, anche di quelli privati, e spegnerlo dopo l'uso, senza cioè limitarsi, nel caso del portatile, ad abbassare lo schermo.
Un blackout può mettere fuori combattimento anche i sistemi di sicurezza; infatti impianti di allarme e cancelli elettrici non funzionano più senza elettricità. Chi poi è abituato a tenere in casa parecchio contante, rischia un danno maggiore se vengono i ladri. In questo caso per i danni collegati all'effrazione e al furto interviene l'assicurazione mobilia domestica e questo a prescindere dal fatto che l'interruzione di corrente fosse programmata o meno.
Ricordate sempre che, quando manca la corrente, gli impianti a elettricità (saracinesca del garage, tende parasole e tapparelle elettriche, ecc.) non funzionano.
A tutti è capitato di trovarsi al buio quando manca la corrente e di non riuscire più a orientarsi. In questi casi una torcia o la buona vecchia candela danno un po' di sicurezza. Ma attenzione: non lasciate mai incustodita una candela accesa – potrebbe cadere o consumarsi troppo rapidamente e innescare un incendio. Se nonostante tutto dovesse verificarsi un incendio, i danni all'abitazione o alla mobilia domestica sarebbero comunque coperti dall'assicurazione della mobilia domestica o dall'assicurazione stabili. Tenete comunque presente che la prestazione assicurativa può subire una riduzione in caso di vostra condotta gravemente negligente, ad esempio se uscite di casa lasciando le candele accese. Per evitare questo rischio c'è la copertura complementare «Rinuncia alla riduzione delle prestazioni in caso di colpa grave».
È sempre bene tenere in casa lampade ad alimentazione solare o torce tascabili con una scorta sufficiente di batterie e «power bank» per i telefoni cellulari.
L’assicurazione perfetta per voi?
La troviamo con una consulenza individuale.
Denunciate qui i danni al vostro stabile o alla mobilia domestica – ad esempio in-cendio, danni d’acqua, furto o rottura vetri.
 
Denuncia danni
Avete richieste o domande sulla vostra copertura assicurativa? 
 
Basta chiedere
POTREBBE INTERESSARVI ANCHE

Assicurazione mobilia domestica
Furto, danni d’acqua o rottura di vetri: con noi la vostra mobilia domestica è assicurata in modo ottimale.
Gli eventi naturali possono causare seri danni, con gravi conseguenze. Qui vi spieghiamo cosa può succedere e chi risponde dei danni.

Mobilia domestica All Risk
L'assicurazione All Risk protegge la mobilia domestica in modo completo con prestazioni molto più ampie rispetto alla normale assicurazione mobilia domestica.
Seguiteci