Attenzione: stai utilizzando un browser obsoleto, passa a un browser più moderno come Chrome, Firefox o Microsoft Edge

 

Caduta di massi e sassi vaganti.
Di cosa si tratta? E chi paga i danni?

  • La caduta di massi è un fenomeno che rientra negli eventi naturali e i danni che ne derivano sono inclusi nella nostra assicurazione casco totale e casco parziale.
  • I danni ai vetri sono crepe nei cristalli di un veicolo e sono di solito coperti dalla nostra assicurazione casco totale e casco parziale.
Il danno provocato da un masso o da un sasso vagante ai vetri di un veicolo può avere natura diversa: occorre infatti distinguere tra caduta di massi e danno ai vetri. Noi vi mostriamo come proteggervi da entrambi i rischi.

Le compagnie di assicurazione parlano di caduta di massi quando una massa rocciosa cade su un oggetto assicurato, ad esempio un’auto o una baita di montagna. Il danno che ne consegue è spesso ingente.

Se invece il parabrezza dell’auto viene scheggiato da un sasso schizzato via dall’asfalto, si tratta di danno ai vetri. Il danno ai vetri può riguardare parabrezza, finestrini laterali, lunotto e tettuccio, in vetro o altri materiali assimilabili al vetro, a prescindere dal fatto che a causare il danno sia stato un sasso o altro. Anche se il danno può sembrare innocuo, è bene ripararlo il prima possibile.

Se un sasso vagante provoca un graffio alla carrozzeria, si tratta di un danno da collisione e quindi di un caso coperto normalmente dall’assicurazione casco totale.
L’auto è distrutta: se, come è sperabile, avete stipulato con noi un’assicurazione casco totale o casco parziale, la prima cosa da fare è segnalarci subito il danno online  o per telefono al numero 0800 22 33 44 (dall’estero: +41 43 311 99 11).
Se l’auto viene colpita da un masso, il danno è di solito tale che è pressoché impossibile proseguire il viaggio. In questo caso chiamate il soccorso stradale o, se l’auto è in condizioni di poter continuare la marcia in sicurezza, recatevi all’officina più vicina.
La caduta di massi rientra negli eventi naturali. Nella nostra assicurazione auto i danni da caduta di massi sono inclusi sia nella casco totale che nella casco parziale e sono quindi coperti. Se invece è la casa ad essere danneggiata da una caduta di massi, di solito interviene l’assicurazione stabili, mentre per i danni ai mobili risponde l’assicurazione mobilia domestica.

Anche se sembra innocuo, un danno ai vetri va subito segnalato all’assicurazione. Se il danno riguarda il parabrezza, nella maggior parte dei casi basta ripararlo, contribuendo così alla tutela dell’ambiente; se invece ad essere danneggiati sono finestrini laterali, lunotto o tettuccio è necessaria in genere una sostituzione. In entrambi i casi, è la nostra assicurazione casco totale o casco parziale ad assumersi normalmente i costi, al netto della franchigia.

Se volete una sostituzione gratuita del parabrezza senza alcuna franchigia e desiderate che ad occuparsi di tutto sia l’assicurazione, l’opzione che fa per voi è la nostra RiparazioneSenzaPensieri.

I danni ai vetri di fari, frecce, luci di retromarcia, specchietti retrovisori e alla luce della targa sono coperti dall’assicurazione casco totale e casco parziale solo se avete sottoscritto una copertura vetri estesa. Se invece avete una semplice assicurazione di responsabilità civile, i costi di questi danni sono purtroppo a carico vostro.
Tutto dipende dal tipo di danno. Una crepa sul parabrezza, ad esempio, può pregiudicare la visibilità, soprattutto di notte con la rifrazione delle luci. Inoltre c’è il rischio che l’incrinatura si allarghi o che il parabrezza ceda del tutto. Un danno ai vetri può essere quindi pericoloso sia per la vostra sicurezza che per quella degli altri utenti della strada ed è bene farlo riparare il prima possibile.

In linea generale, sì. Far riparare il danno di solito è più conveniente che sostituire completamente il vetro, non solo perché costa meno, ma anche perché il consumo di CO2 è 10 volte inferiore a quello derivante dalla sostituzione. Tuttavia un danno al parabrezza può essere riparato solo se

  • il diametro del danno è più piccolo di una moneta da due franchi;
  • il danno si trova a più di 10 cm dal bordo del vetro.

In tutti gli altri casi è necessario sostituire il parabrezza. Con il nostro partner Carglass la sostituzione del parabrezza richiede solo 30 minuti circa, a seconda del modello di veicolo. La riparazione è ancora più veloce e può essere effettuata comodamente a casa vostra, ed è coperta da una garanzia a vita.

Dal 2019 l’Ufficio federale delle strade (ASTRA) consente la riparazione di un danno ai vetri anche se questo si trova nell’area della visuale, purché dopo la riparazione la visuale non sia compromessa. Con i metodi di riparazione moderni questo in genere non è un problema. Inoltre durante la riparazione eventuali sensori o sistemi di assistenza alla guida vengono calibrati secondo le prescrizioni del costruttore.
In caso di danno ai vetri potete fissare un appuntamento con il nostro partner Carglass® direttamente online oppure telefonando al numero 0800 22 33 44 (dall’estero: +41 43 311 99 11).
Prashika, Product Marketeer Sachversicherungen, Allianz Suisse
Prashika
Addetto marketing Assicurazione di cose 
Prashika è laureata in scienze sociali e dei media e lavora nel settore assicurativo da 3 anni. Quando non fa yoga, le piace cucire, cucinare e cantare – a volte anche contemporaneamente.
L’assicurazione perfetta per voi?
La troviamo con una consulenza individuale.
POTREBBE INTERESSARVI ANCHE
Quelli che chiamiamo comunemente danni da parcheggio sono, tecnicamente, collisioni. Vi spieghiamo di cosa si tratta e come proteggervi al meglio.

Assicurazione per conducenti di veicoli di terzi
In caso di sinistro la copertura per conducenti copre gli eventuali costi di riparazione di veicoli presi in prestito.
Vi siete chiusi fuori? Vi hanno rubato il portafogli? L’agenda è piena ma il serbatoio è vuoto? Gli imprevisti capitano: per questo c’è la copertura Assistance.
Seguiteci