Attenzione: Stai utilizzando un browser obsoleto. Per favore passa ad un browser più moderno come Chrome, Firefox o Microsoft Edge.

 

Viaggiare in tempi di Coronavirus.
5 Consigli.

  • Tenete presenti le disposizioni in vigore nel Paese di destinazione
  • Programmate per tempo un test anti Coronavirus
  • Prenotate solo vacanze che prevedono la possibilità di cancellazione con breve preavviso
  • Verificate la vostra assicurazione viaggi
  • Attenetevi alle norme igieniche in vigore all’estero
Lockdown, home-office, distanziamento: sono in molti a sentirsi un po’ in gabbia. Meno male che le ferie sono dietro l’angolo. Come organizzare un viaggio in tempi di Coronavirus? I nostri 5 consigli di viaggio vi daranno un po’ di tranquillità in un periodo per il resto incerto.

Per pianificare correttamente le vostre vacanze durante la pandemia, dovreste prima informarvi sui requisiti di ingresso nel luogo di destinazione. C’è un obbligo di quarantena generale per chi proviene dalla Svizzera? Siete tenuti a esibire un test negativo al momento dell’ingresso? E se siete già vaccinati? Maggiori informazioni sulle regole in vigore sono consultabili sui siti web dell’UFSP e del DFAE

In generale è raccomandabile recarsi solo nei Paesi che non prevedono un obbligo generale di quarantena: tanto per essere sicuri di non dover trascorrere le tanto agognate vacanze rinchiusi in albergo.

In considerazione della situazione, occorre mettere in conto l’eventualità di una cancellazione del volo (magari con rebooking automatico su un altro). Per questo motivo sono preferibili pacchetti “tutto compreso” in cui il tour operator garantisce le coincidenze. 

Se invece preferite prenotare volo e hotel separatamente, vale la pena contattare l’hotel prima di prenotare, concordando la possibilità di terminare anticipatamente o prolungare la permanenza senza rimetterci. La cosa migliore sarebbe prenotare un hotel con possibilità di cancellazione gratuita fino all’inizio del viaggio. In questo caso godrete della massima flessibilità in caso di variazioni delle norme di ingresso o se vi ammalate di Coronavirus poco prima della partenza. Nella maggioranza dei casi, le strutture alberghiere non sono ancora esaurite al momento e quindi si mostreranno disponibili con chi prenota direttamente con loro. 

Anche per quanto riguarda i voli è consigliabile comprare un biglietto con possibilità di rinuncia all’ultimo momento senza perdere soldi. Suggerimento: di solito i voli prenotati spendendo miglia accumulate possono essere annullati con breve preavviso a un prezzo ragionevole.

Molti Paesi richiedono un test negativo al momento dell’ingresso e alcuni prevedono questo obbligo anche per chi è già vaccinato. Di norma si tratta di un cosiddetto test PCR, i cui risultati sono disponibili entro 24-48 ore. Per questo occorre programmare il test in tempo utile per avere i risultati prima della partenza. Se il Paese di ingresso richiede che il test non sia più vecchio di 72 ore, tenere presente che tale limite non deve essere superato al momento dell’imbarco o dell’ingresso nel Paese di destinazione. È bene anche tenere conto del cambio di fuso orario. 

Se il Paese di destinazione impone un test anche all’arrivo, si raccomanda di fissare l’appuntamento in anticipo. Molti hotel offrono inoltre la possibilità di un test in loco: in tal caso vale la pena contattare l’hotel in anticipo per prenotare l’appuntamento. 

Suggerimento: vi consigliamo di effettuare comunque il test il Svizzera – se risultate positivi, almeno eviterete di dover restare in quarantena all’arrivo.

Se avete un’assicurazione viaggi, è assolutamente consigliabile verificare che copra le spese di annullamento di volo e hotel a seguito di malattia da Coronavirus o di obbligo di quarantena, anche per chi viaggia con voi. La cosa migliore è chiedere direttamente alla compagnia assicurativa. 

Recentemente abbiamo aggiornato le condizioni della nostra assicurazione viaggi, che ora copre molti costi legati al Coronavirus. Per beneficiarne occorre aggiornare l’assicurazione in corso e a tale proposito è a disposizione il vostro consulente Allianz.

Le comuni regole igieniche e di distanziamento vanno osservate anche in vacanza, e ovviamente anche in aereo. Se viaggiate in un Paese che impone di presentare un test negativo all’ingresso, avrete almeno la certezza che tutti i passeggeri sono stati testati. E non dimenticate di mettere in valigia la tessera di assicurazione sanitaria, nel caso abbiate bisogno di andare in ospedale una volta all’estero. Chi è già vaccinato non dovrà inoltre scordare la prova della vaccinazione.
Sabine, Segmentmanagerin Nichtleben Privat, Allianz Suisse
Sabine
Segment manager Non vita Privati
Dopo gli studi di economia aziendale, Sabine ha completato la formazione di intermediaria assicurativa AFA ed è in Allianz da oltre 8 anni. Intenditrice di vini, appassionata di moda e belle arti, trova anche il tempo di mandare avanti una famiglia.
L’assicurazione perfetta per voi?
La troviamo con una consulenza individuale.
POTREBBE INTERESSARVI ANCHE

Assicurazione viaggi
Godetevi le vacanze senza preoccupazioni! Siamo a disposizione 24 ore su 24 per ✓ malattia o infortunio ✓ bagagli smarriti ✓ ritardi dei voli ✓ guasti all’auto.
La seccatura è sempre grossa, ma il danno non per forza, se avete la giusta assicurazione. Vi spieghiamo quale assicurazione paga a seconda del tipo di furto.
I cellulari costano. E li utilizziamo continuamente. Nessuna sorpresa, quindi, che le assicurazioni per il cellulare siano sempre più richieste. Ma valgono davvero la pena?
Seguiteci