Di quali assicurazioni ha bisogno una Pmi?

Vai alla guida Business

C’è chi offre agli ospiti una vista impareggiabile sul Cervino, chi produce salsiz triangolari, chi crea tacchi alti di cioccolato. Ogni azienda è unica. Tutte, però, hanno qualcosa in comune: il fatto di doversi confrontare con rischi imprevisti. Ma non da sole: Allianz sostiene le piccole e medie imprese (Pmi) con le giuste assicurazioni. 

Di quali assicurazioni ha bisogno esattamente una Pmi? Da un lato servono le assicurazioni sociali come la previdenza professionale e l’assicurazione contro gli infortuni ai sensi LAINF, che in Svizzera sono obbligatorie. Dall’altro, ci sono le assicurazioni facoltative, ma del tutto utili, che tutelano la proprietà e il patrimonio dell’azienda.

Come titolari d’impresa, siete responsabili in prima persona dei vostri dipendenti. Per questo in Svizzera il e il 2° pilastro sono obbligatori. L’assicurazione contro gli infortuni (LAINF) tutela dalle conseguenze di eventuali infortuni subiti dal personale e la previdenza professionale (LPP) eroga prestazioni in caso di decesso, invalidità e per la vecchiaia.
Per quanto riguarda la previdenza professionale, le Pmi possono aderire a una fondazione collettiva, per esempio, che offre la possibilità di maturare un avere per la previdenza per la vecchiaia dei dipendenti a integrazione delle prestazioni AVS. Per i dipendenti e i loro superstiti è prevista anche una tutela ulteriore per invalidità e decesso, obbligatoria a partire da un salario annuo minimo di CHF 21 330. Senza considerare la deduzione di coordinamento, il salario assicurato è fissato a un massimo di CHF 85 320 (dati aggiornati all’1.1.2019) ma l’importo può essere aumentato a scelta.

Prestazioni sovraobbligatorie

Le prestazioni LPP vengono finanziate mediante trattenute salariali. Il datore di lavoro versa una quota minima del 50 % dell’importo dovuto ma può anche decidere di versare contributi più alti o di integrare la previdenza con prestazioni sovraobbligatorie, un buon sistema per distinguersi su un mercato del lavoro fortemente competitivo. Le soluzioni per quadri di questo tipo aiutano a colmare eventuali lacune previdenziali.

La previdenza professionale è un pilastro imprescindibile per le imprese e i dipendenti. Nella scelta del piano previdenziale LPP più adatto dovrebbero quindi entrare in gioco tutti i fattori rilevanti per i dipendenti come età, reddito ed eredi, per esempio. Noi siamo a vostra disposizione per un’analisi dettagliata.

In Svizzera, tutti i lavoratori sono assicurati contro gli infortuni professionali e non e contro le malattie professionali in virtù della Legge federale sull’assicurazione contro gli infortuni (LAINF). Se si verifica un infortunio, l’assicurazione infortuni copre le spese di cura, le indennità giornaliere e le prestazioni di rendita (rendita AI, rendite vedovili/per orfani).

Per i datori di lavoro l’assicurazione contro gli infortuni è obbligatoria e, per il personale, copre il salario annuo fino a un massimo di CHF 148 200. Se in azienda avete dipendenti con un salario più alto, potete assicurare facoltativamente anche la quota restante tramite l’assicurazione contro gli infortuni.

Ai sensi di legge (CO 324a), il datore di lavoro è tenuto a continuare a corrispondere il salario ai collaboratori in malattia. L’obbligo è temporalmente limitato, ma si tratta pur sempre di una spesa.

Stipulare un’assicurazione di indennità giornaliera di malattia facoltativa consente di ammortizzare quest’onere. In più, se il datore di lavoro la finanzia almeno al 50 % e assicura l’80 % del salario nei consueti 720 giorni, è possibile prorogare il termine di attesa per eventuali prestazioni di invalidità da 12 a 24 mesi, con una conseguente riduzione del premio di rischio LPP.

Confrontare le soluzioni disponibili è d’obbligo, perché proprio nel ramo delle assicurazioni sociali le tariffe possono variare sensibilmente. Nel caso delle start-up, per esempio, si tiene conto anche della crescita futura prevista. Vi invitiamo quindi a confrontare attentamente le diverse offerte e a richiedere una consulenza assicurativa completa per Pmi. Noi siamo a vostra disposizione.
Naturalmente volete che la vostra impresa abbia successo il più a lungo possibile. Poter contare su un pacchetto assicurativo ottimale, in linea con le dimensioni e la tipologia dell’impresa, costituisce un tassello fondamentale in questo senso. Non sempre è facile distinguere tra le polizze necessarie, quelle consigliate e quelle, invece, superflue e non esiste un’offerta standard valida per tutte le Pmi, dal momento che i rischi delle singole aziende sono diversi.

Il vostro apprendista è sull’impalcatura e il secchio di vernice giace a terra, dopo aver colpito una passante. Un po’ di detersivo finisce nelle salsicce e ora purtroppo non siete gli unici ad avere mal di pancia. Come imprenditori, rispondete in prima persona degli eventuali danni causati da un dipendente a cose o persone e questa responsabilità può costarvi cara, fino a minacciare l’esistenza stessa dell’impresa. 

Per questo è fondamentale stipulare un’assicurazione di responsabilità civile aziendale per la vostra Pmi, che copra i costi conseguenti a eventuali danni a cose, persone o patrimonio. Per ogni settore e ogni profilo aziendale esistono assicurazioni complementari diverse, utili anche per la vostra impresa.

Una cliente si rifiuta di pagare le fatture. Un fornitore non consegna la merce ordinata. Un dipendente non rispetta il contratto. Purtroppo, nell’attività di un’impresa le occasioni che possono far nascere una controversia legale sono tante. Un’assicurazione di protezione giuridica aziendale è un’ottima integrazione della responsabilità civile aziendale che vi permette di far fronte a queste evenienze. All’occorrenza è inoltre possibile integrare l’assicurazione di protezione giuridica aziendale con le opzioni Protezione giuridica contrattuale e Multi Risk.
Il magazzino si allaga e potete dire addio alle consegne. I ladri si introducono nella vostra azienda e saccheggiano l’ufficio. Chi ha un indirizzo commerciale dovrebbe sempre stipulare anche un’assicurazione aziendale che copra i danni a stabili, impianti e inventario dovuti a incendio, acqua, rottura di vetri, carenza di igiene e, soprattutto, furto.
È importante sapere che per i proprietari di immobili l’assicurazione contro incendio ed eventi naturali è obbligatoria.
Improvvisamente tutti i dati sono spariti oppure il profilo di un grande cliente si rivela falso quando è già troppo tardi: la criminalità informatica è in costante aumento, ma anche i costi conseguenti a guasti al sistema informatico possono essere enormi e non risparmiano neanche le aziende con investimenti IT limitati. Per questo è fondamentale stipulare un’assicurazione contro la criminalità informatica.

Se avete un’impresa di spedizioni dovreste stipulare anche un’assicurazione trasporti, che copra i costi dovuti alla rottura o alla perdita di qualcosa durante il viaggio.

Le aziende che impiegano più di cinque auto o furgoni farebbero bene a sottoscrivere un’assicurazione flotte per Pmi, che garantisce la costante mobilità dell’impresa.

L’assicurazione perfetta per voi?
La troviamo con una consulenza individuale.
Richiedi una consulenza
POTREBBE INTERESSARVI ANCHE
Assicurare il personale presso una cassa pensioni è obbligatorio per legge. Aumentare le prestazioni e migliorare la propria attrattiva, invece, è una libera scelta. Ma senza dubbio una scelta intelligente.
Basta un attimo di distrazione per provocare un danno sul posto di lavoro. Ma chi paga?
Anche le piccole imprese possono essere vittime dei trojan. La cosa più importante in caso di attacco informatico è mantenere il sangue freddo e reagire nel modo corretto. 
Seguiteci