Soluzioni previdenziali LPP.
Quale scegliere?

La responsabile vendite della vostra azienda subisce un incidente improvviso, un collaboratore del servizio clienti si ammala di burnout o la responsabile della reception va meritatamente in pensione. Come datori di lavoro, siete obbligati ad assicurare il personale per la vecchiaia e contro i rischi di invalidità e decesso presso una cassa pensioni nel quadro della LPP. Per essere precisi, questo vale per tutti i collaboratori assoggettati all’AVS che percepiscono più di CHF 21 330.– l’anno (valori per il 2019).

La legge stabilisce le prestazioni minime da assicurare per la vecchiaia, il decesso e l’invalidità, ma questo non vieta certo alle aziende di scegliere di aumentare le prestazioni. Potenziare la soluzione LPP contribuisce sensibilmente a creare buone condizioni di lavoro e costituisce un valore aggiunto per l’impresa, i collaboratori e i loro familiari. Inoltre, ciò consente all’impresa di migliorare la propria attrattiva come datore di lavoro e di accrescere le proprie chance sia nell’assunzione di nuovi collaboratori sia nella fidelizzazione del personale interno. Ma quali sono i fattori da considerare nella scelta del piano previdenziale?

Prima di scegliere una soluzione LPP è necessario porsi qualche domanda. Le risposte, infatti, consentono di individuare la composizione del piano previdenziale più indicata per il personale dell’azienda e per l’impresa stessa in qualità di datore di lavoro.

In che fase si trova la vostra impresa? Si tratta di un’azienda costituita di recente, che necessita di una previdenza professionale più conveniente possibile? O di un’azienda consolidata e con buone riserve finanziarie, che vorrebbe offrire al suo personale maggiori garanzie per la vecchiaia, l’invalidità o i superstiti?
Com'è composto il vostro personale? Comprende soprattutto collaboratori giovani e senza figli? Con una convivenza in corso? O con una famiglia per la quale rappresentano la fonte di reddito principale? E quanto è importante assicurare questa famiglia? Servono più garanzie nell’ipotesi di un’invalidità? C’è bisogno di un maggiore risparmio per la vecchiaia o il pensionamento? E quanto siete disposti a spendere in più per raggiungere questo scopo come impresa?
Il personale ha esigenze diverse che giustifichino la stipula di una soluzione LPP differenziata, per esempio per i quadri? Avete dipendenti con un reddito più alto o con un grado di occupazione parziale che vorreste assicurare meglio?
Cosa conta di più per l’azienda e per il personale: un rendimento elevato o una maggiore sicurezza per i risparmi previdenziali? L’azienda e il personale sono disposti ad assumersi maggiori rischi e dispongono delle risorse finanziarie necessarie per eventuali contributi di ristrutturazione in caso di sottocopertura? O preferiscono puntare sulla sicurezza e su costi calcolabili?
Quanto tempo vorreste dedicare alla previdenza professionale? In base alla soluzione previdenziale scelta (semi-autonoma o assicurazione completa), bisognerà occuparsi più frequentemente della soluzione previdenziale quando la situazione lo richiede.
I fattori da considerare al momento di scegliere un fornitore sono tanti: la remunerazione dell’avere di vecchiaia, i rendimenti passati, le prestazioni regolamentari, l’ammontare del tasso di conversione, i costi amministrativi, la disponibilità di servizi online come le dichiarazioni salariali, la comunicazione delle entrate e delle uscite di personale. Indicazioni utili in questo senso possono venire, per esempio, dal confronto annuale tra casse pensioni, che in Svizzera gode di notevole considerazione ai fini di questa scelta. Nell’edizione del 2019 del test comparativo, Allianz Suisse si è aggiudicata il 1° posto nelle categorie «Miglior remunerazione in 10 anni (assicurazione completa)» e «Miglior rendimento da investimenti in 3 anni (assicurazione completa)».
Vorreste assicurare qualcosa in più rispetto al minimo LPP previsto per il vostro personale? Di seguito un riepilogo su come migliorare le prestazioni per la vecchiaia, l’invalidità e il decesso.
  • Aumento dei contributi di risparmio
  • Estensione del salario assicurato oltre il minimo LPP (senza deduzione di coordinamento, senza tetto massimo LPP o senza entrambe le ipotesi)
  • Potenziale di acquisto per le persone assicurate
  • Adeguamento del salario assicurato del personale a tempo parziale in base al grado di occupazione
  • Definizione della rendita di invalidità/rendita per figli di invalidi come percentuale del salario assicurato AVS
  • Definizione delle prestazioni per superstiti come percentuale del salario assicurato AVS
  • Assicurazione di un capitale supplementare per il caso decesso
  • Scelta tra il modello dell’assicurazione completa o una soluzione semiautonoma
  • Definizione di una soluzione per quadri con ulteriori prestazioni di rischio e di risparmio per una parte del personale
I vostri collaboratori conoscono il proprio piano previdenziale e le rispettive prestazioni? Per questo esistono gli incontri informativi per il personale, in cui specialisti esperti in ambito previdenziale spiegano ai collaboratori il modello a 3 pilastri della previdenza e le prestazioni che possono attendersi. Siamo a disposizione per offrire incontri di questo tipo a clienti LPP già in portafoglio e aziende interessate. Contattateci in qualsiasi momento.
L’assicurazione perfetta per voi?
La troviamo con una consulenza individuale.
POTREBBE INTERESSARVI ANCHE QUESTO

Previdenza professionale
Il futuro della vostra impresa è assicurato. E quello dei vostri collaboratori?
Qualcosa non vi è chiaro? In questo glossario vi spieghiamo i concetti più importanti in modo semplice e conciso.
Il sustainable investing è alla base della nostra strategia di investimento. Tra i suoi capisaldi ci sono gli obiettivi di sostenibilità dell’ONU (ESG), che applichiamo sistematicamente.
Seguiteci