Risultati del primo semestre: andamento stabile dei premi per Allianz Suisse 

  •  La raccolta premi totale del Gruppo Allianz è aumentata complessivamente dell’1.3 per cento, portandosi a CHF 2 687.5 mln.
  • Saldo il comparto Cose con un aumento dei premi dello 0.5 per cento
  • Il ramo Vita è cresciuto del 2.4 per cento.
  • Evidenti gli effetti del maltempo da record sul risultato semestrale.
  • Resta elevata la soddisfazione della clientela.

 

Wallisellen, 30 agosto 2021 – Nonostante la pandemia, i tassi d’interesse negativi e le devastazioni dovute al maltempo, il Gruppo Allianz Suisse ha conseguito un risultato semestrale che evidenzia solidità. Il volume totale dei premi nel primo semestre è aumentato dell’1.3 per cento, arrivando a CHF 2 687.5 mln. (anno precedente: CHF 2 651.7 mln.). A questo incremento ha contribuito soprattutto il ramo Vita, con una crescita del 2.4 per cento per un totale di CHF 1 202.0 mln. (anno precedente: CHF 1 173.7 mln.). Ma anche il comparto Cose si dimostra solido, con un incremento dello 0.5 per cento che lo ha portato a CHF 1 485.4 mln. (anno precedente: CHF 1 477.9 mln.). Le spese per i sinistri dovuti ai gravi eventi meteorologici della prima metà dell’anno hanno gravato sull’utile semestrale, che è sceso del 9.4 per cento a CHF 143.2 mln. (anno precedente: CHF 158.2 mln.). Il combined ratio è aumentato di 2.7 punti percentuali attestandosi al 93.6 per cento (anno precedente: 90.9 per cento). 
«La perdurante crisi del Coronavirus, i tassi d’interesse negativi e il maltempo hanno contribuito a creare una situazione effettivamente “tempestosa” nel primo semestre, che è stato difficile. I sinistri registrati in tutta la Svizzera erano 25 000 già alla fine di giugno, e per questo periodo prevediamo una spesa di oltre CHF 90 milioni. Ma abbiamo una posizione molto solida e grazie al grande impegno dei collaboratori e delle collaboratrici e alla nostra forza finanziaria siamo stati in grado di assorbire tutti gli shock. Tenuto conto delle sfide, il risultato semestrale mostra complessivamente solidità», sottolinea Severin Moser, CEO di Allianz Suisse. «Il personale addetto ai sinistri ha fatto un lavoro eccezionale nelle scorse settimane, e la soddisfazione dei clienti rimane a un livello elevato nonostante le numerose notifiche di sinistro che abbiamo ricevuto. Dopotutto questo è il nostro compito come assicuratore: essere accanto ai clienti al momento del sinistro. È una promessa che vogliamo mantenere. Il fatto che abbiamo superato le sfide dimostra che abbiamo fondamenta solide. Ed è su queste che vogliamo continuare a crescere in modo redditizio nei prossimi mesi», commenta Moser con uno sguardo al futuro. 

L’andamento dei premi nel ramo Cose è rimasto robusto nel primo semestre. Il volume premi è aumentato dello 0.5 per cento a CHF 1 485.4 mln., soprattutto grazie al comparto Aziende. Le numerose grandinate e inondazioni in tutta la Svizzera, invece, hanno lasciato il segno: il combined ratio è aumentato di 2.7 punti percentuali attestandosi al 93.6 per cento (anno precedente: 90.9 per cento).

«Alla fine di giugno avevamo già registrato circa CHF 70 mln. in più di danni da eventi naturali rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Considerando anche il maltempo di luglio, quest’anno rappresenterà un record negativo assoluto. Ma siamo preparati e adesso ci concentriamo di nuovo e con più energia sulla nostra attività», spiega Severin Moser. Allianz Suisse ha lanciato sul mercato «Drive», la nuova e flessibile assicurazione auto, che consente di offrire tariffe più personalizzate e interessanti alla clientela del ramo veicoli a motore. Ma anche il comparto Aziende rimane un importante elemento strategico.      

L’onere economico derivante dai sinistri legati al maltempo è stato attutito dalla riassicurazione e il calo del risultato semestrale nel ramo Cose è stato limitato al 12.1 per cento (CHF 96.5 mln. rispetto ai CHF 109.8 mln. dell’anno precedente). 

Nel comparto Vita individuale Allianz Suisse è riuscita a far fronte con successo alle esigenze della clientela in termini di previdenza per la vecchiaia: la raccolta premi è aumentata dell’1.3 per cento arrivando a CHF 182.3 mln. (anno precedente: CHF 180.0 mln.). La domanda ha interessato sia i prodotti legati a fondi che quelli ibridi, che combinano la possibilità di risparmiare con la massima libertà e la protezione di una polizza di assicurazione sulla vita. La crescita dei nuovi contratti con premi periodici è stata superiore al mercato. Con un aumento del 2.6 per cento, anche il ramo Vita collettiva ha mostrato uno sviluppo positivo (CHF 1 019.8 mln.; anno precedente: CHF 993.8 mln.). I premi periodici, ovvero quelli di lungo periodo, sono leggermente aumentati rispetto alla media di mercato.

«Soprattutto nell’ambito delle assicurazioni complete, siamo un partner affidabile per le piccole e medie imprese grazie alla nostra forza finanziaria, alla capacità di rischio e all’interessante remunerazione degli averi di vecchiaia. La domanda è a un livello costantemente elevato», afferma Stefan Rapp, CFO di Allianz Suisse. «Nel comparto Vita individuale la domanda è in visibile aumento a causa dei problemi ancora irrisolti nel 1° e 2° pilastro e le cifre mostrano che stiamo avendo grande successo nel mercato. Questa forte crescita è il risultato della nostra consulenza orientata al cliente e della nostra interessante gamma di prodotti, che comprende da una parte prodotti ibridi e flessibili come Flex Saving e dall’altra assicurazioni legate a fondi. Vogliamo continuare a spingere sul comparto Vita individuale». 

L’utile semestrale nel ramo Vita è ammontato a CHF 46.7 mln. (anno precedente: CHF 48.4 mln.).

IHRE ANSPRECHPARTNER
Hans-Peter Nehmer
Head Corporate Communication
Bernd de Wall
Senior Spokesperson
UP-TO-DATE BLEIBEN
Mail
Wir informieren Sie regelmässig über News der Allianz Suisse. Abonnieren Sie unsere Medienmitteilungen.

 
Jetzt abonnieren
Twitter
Folgen Sie der Allianz Suisse auf Twitter unter @AllianzSuisse. Hier erhalten Sie exklusive Einblicke in alles, was uns bewegt.
 
Ab auf Twitter
ÜBER DIE ALLIANZ SUISSE GRUPPE
Die Allianz Suisse Gruppe ist mit einem Prämienvolumen von über 3.7 Mrd. Franken eine der führenden Versicherungsgesellschaften der Schweiz. Zur Allianz Suisse Gruppe gehören unter anderem die Allianz Suisse Versicherungs-Gesellschaft AG, die Allianz Suisse Lebensversicherungs-Gesellschaft AG, die CAP Rechtsschutz-Versicherungsgesellschaft AG und die Quality1 AG. Die Geschäftstätigkeit der Allianz Suisse Gruppe umfasst Versicherung, Vorsorge und Vermögen. Sie beschäftigt rund 3500 Mitarbeiterinnen und Mitarbeiter und ist Teil der internationalen Allianz Gruppe, die in über 70 Ländern auf allen Kontinenten präsent ist. 2013 wurde die Allianz Gruppe als Super Sector Leader des Dow Jones Sustainability Index (DJSI) ausgezeichnet. Seit dem Jahr 2000 ist das Unternehmen mit Spitzenpositionen in dem weltweit beachteten Nachhaltigkeitsindex vertreten.

In der Schweiz verlassen sich über 930 000 Privatpersonen und über 100 000 Unternehmen in allen Lebens- und Entwicklungsphasen auf die Beratung und den Versicherungs- und Vorsorgeschutz der Allianz Suisse. Ein dichtes Netz von 130 Geschäftsstellen sichert die Nähe zu den Kunden in allen Landesteilen.

Die Allianz Suisse ist offizieller Partner des Schweizerischen Roten Kreuzes, von Swiss Paralympic, und des Swiss Economic Forum (SEF). Darüber hinaus ist die Allianz Suisse Titelsponsorin des schweizweiten «Allianz Tag des Kinos» und Namensgeberin der Allianz Cinemas in Zürich, Basel und Genf.
Folgen Sie uns